New to site?


Login

Lost password? (X)

Already have an account?


Signup

(X)

I Dimenticati di Pietro Del Re

Presentazione libri
24
Sett

I Dimenticati di Pietro Del Re

i Dimenticati Dove l’emergenza è la vita
Presentazione del libro – Renzo Basora converserà con l’autore

Mohammed Bakr, che prima della guerra civile siriana faceva il giudice a Homs, adesso vende scarpe vecchie nella provincia di Idlib, l’ultima rimasta nelle mani della rivolta contro il presidente Bashar al-Assad, nella più grande catastrofe umanitaria dalla Seconda guerra mondiale. Rohallah è un talebano di etnia pashtun che con il suo kalashnikov va nella valle del Panshir “per tagliare la gola a quegli ingrati dei tagiki”; intanto l’Afghanistan ripiomba nel passato: chiunque può fugge, nessuno è più vestito all’occidentale, le donne sono emarginate, sepolte di nuovo sotto il burqa.

Questi sono alcuni dei personaggi che Pietro Del Re ha incontrato nei suoi viaggi da inviato negli ultimi due anni, da quando l’attenzione dell’Occidente si è concentrata quasi esclusivamente sulla pandemia di Covid-19 e intanto, in varie altre parti del mondo (alle periferie di quello ricco e sviluppato), la gente affronta fame, povertà, guerra, terrorismo. Ma la rimozione del problema non è una soluzione. Non solo è eticamente colpevole continuare a ignorare queste emergenze, ma è anche un errore politico, perché le conseguenze si ripercuotono a livello globale. Come insegna la guerra della Russia contro l’Ucraina.

Sabato 24 settembre 2022
Orario: ore 17.30
Ingresso libero
Dopo l’evento, l’autore sarà disponibile per il firmacopie

BIOGRAFIA


Pietro Del Re nasce a Roma nel 1960. Si laurea in Biologia molecolare nel 1982 a Parigi, dove poi lavora nel laboratorio di Neurobiochimica del Collège de France. Nel 1984 è assunto come reporter nel settimanale Paris Match, per poi passare a France-Soir e da lì al Figaro. Rientra a Roma nel 1989 e un anno dopo approda a Repubblica, avendo nel frattempo conseguito a New York un master presso la School of Journalism della Columbia University.

Come inviato di Esteri, negli ultimi trent’anni ha seguito i maggiori eventi internazionali occorsi nel mondo, portando sempre con sé la sua Leica per scattare ciò che definisce “appunti fotografici”. Queste foto sono state esposte nel 2014 all’Istituto di Cultura italiana di Amsterdam, nel 2015 al Centro San Fedele di Milano e nel 2016 all’Institut français di Roma, nel 2018 nella chiesa di Sant’Anna dei Lombardi e nel 2019 al Castello di Postignano.

Nel 1995 ha pubblicato “In viaggio con Poirot” (Il Minotauro), nel 2001 “Fratello orso, sorella aquila” (Le Lettere), nel 2013 “Giallo Umbro” (La Lepre edizioni) con cui ha vinto il Premio Portus per la narrativa e nel 2016 “Cose viste” (Laterza). Nel 2020 ha pubblicato “Dalla Parte Giusta, Donne e Uomini che Salvano il Mondo” (Baldini e Castoldi). Il suo ultimo libro, Un po’ più a sud (IOD), è stato pubblicato nel 2021.

Nel 2016 ha vinto il Premio Luchetta per il miglior articolo pubblicato nella stampa italiana.