New to site?


Login

Lost password? (X)

Already have an account?


Signup

(X)

Beppe Bolchi

Workshop
22
sett

Beppe Bolchi

Workshop dedicato alla fotografia Stenopeica

Laboratorio dalle ore 15.00 alle ore 18.00 a piano terra.
Per prenotazioni scrivere a info@vogherafotografia.it

Workshop sull’Immagine Stenopeica, il mezzo più antico per catturare le immagini, utilizzato fin dall’antichità, teorizzato da Aristotele, approfondito da Leonardo da Vinci, utilizzato da Albrecht Dürer e dal Canaletto.
Mai come oggi si sente la necessità di praticare una Fotografia più pensata e meditata, più rilassante, che non dipenda solo dalla tecnologia, ma soprattutto dalla voglia di esprimersi e di comunicare.
Durante il Workshop, verranno affrontati tutti gli aspetti teorici, verranno mostrate immagini esemplificative con l’indicazione di come sono state realizzate, verranno date indicazioni pratiche sulla realizzazione del proprio Apparecchio Stenopeico e si faranno
esercitazioni dal vivo utilizzando pellicole a sviluppo immediato per la verifica e il commento sul posto dei risultati.
Dopo l’intervento teorico potrà essere organizzata una fase dimostrativa di ripresa e realizzazione di immagini con apparecchi messi a disposizione e l’avvio di un Laboratorio per la costruzione del proprio Apparecchio Stenopeico.

 

Beppe Bolchi è nato a Magenta nel 1944. Da sempre si è dedicato alla fotografia come documentazione della vita, delle occasioni e degli eventi che potevano essere raccontati attraverso le immagini. Appassionato delle varie tecniche fotografiche, ne ha vissuto le esperienze dalla camera oscura, sia per i materiali in bianconero che a colori, alle proiezioni di diapositive in dissolvenza, alla duplicazione e rielaborazione creativa delle proprie immagini. Bolchi, entrato professionalmente in contatto con Polaroid e quindi con il mondo della fotografia immediata, ne ha assimilato le relative particolarità, piegandole al suo modo di rappresentare e di interpretare quella che rimane sempre la realtà, lontano dalle finzioni o dagli artifizi che potrebbero travisarla, ben coadiuvato dalla elevata qualità dei materiali.
Sue immagini sono state esposte al Museum of Fine Arts di Boston, a Numana, a Nocera Inferiore, Castellanza, Milano, Arco e Villajoyosa in Spagna, dove ha realizzato le sue “personali” e a Glasgow con il suo “Tributo alla Città dell’Architettura e del Design per il 1999”.
Sue fotografie fanno parte della collezione italiana permanente Polaroid e sono inoltre state pubblicate da numerose riviste. Beppe collabora periodicamente con Scuole di Fotografia, dove presenta agli allievi le tecniche con le quali realizza i suoi lavori, senza nessuna gelosia, anzi fornendo loro tutti i dettagli possibili affinché possano cimentarvisi con soddisfazione.
Ha partecipato ad Arles al Festival Internazionale della Fotografia 2000 e 2001 e al Festival Europeo della Fotografia di Nudo 2002 e 2003 tenendo alcuni applauditi Workshop sulle Tecniche Creative con l’utilizzo delle pellicole a sviluppo immediato e presentando i suoi più recenti lavori.
Ha partecipato a numerosi incontri presso diverse Facoltà Universitarie per divulgare le tecniche fotografiche in ambito Tecnico/Scientifico, per la documentazione del Controllo Qualità, per la Micro e Macrofotografia e per molte applicazioni nel settore scientifico e medicale.
www.farefotografie.it